domenica 3 settembre 2017

Déjà vu

Titolo: déjà vu 

Ero appena nato! Appena uscito da quell’oscuro antro liquido. 
Non avevo fatto in tempo nemmeno ad aprire gli occhi e capire dove mi trovassi, che me lo ero ritrovato davanti: bianco, sicuro, sorridente. 
“Devo dirti un segreto.” Disse. “Quando compirai un anno imparerai a camminare; parlerai a due anni e scriverai a sei. Darai il tuo primo bacio a quattordici anni e ti sposerai a ventisette. Tua madre morirà giovane ma tuo padre resterà con te a lungo. Avrai tre fratelli e i soldi sufficienti per vivere modestamente. Lavorerai di un lavoro semplice. Farai molte vacanze, ma viaggerai poco. Avrai una figlia e quello sarà il momento in cui ti innamorerai davvero e comprenderai l'importanza dell’esserci, della presenza e del senso di protezione. Vivrai in modo onesto e morirai di una morte rapida.” 
Poi fece una pausa...
“Io sarò li ad aspettarti!” 
E sparì. 
A quel punto iniziai a piangere e urlare forte: mi aveva spaventato, preoccupato, scolvolto. … 
Poi l'abbraccio morbido di mia madre e il latte caldo mi fecero dimenticare tutto... 
Oppure no?

Dedicato a chi vorrebbe conoscere la sua vita prima di averla vissuta...


0 commenti :

Posta un commento