lunedì 2 ottobre 2017

Fumo (sigaretta e portafoglio)


Titolo: fumo

Stava per accenderla come faceva orami da anni, subito dopo il caffè, ma quel giorno decise per la prima volta che non fosse il momento.
Senza pensarci prese la sigaretta e la rimise nella tasca, vicino al portafoglio. Non se lo domandò più, anche se sentiva un certo nervosismo per quella scelta senza preavviso. Riprese il suo cammino verso l’università passando come sempre per il parco. Ammirò le foglie e i colori intensi dell’estate, passeggiò nervosamente osservando i passanti e notò, con un senso di piacere, che molti fumavano. Ogni volta che vedeva una sigaretta, istintivamente toccava la tasca dove aveva le sue, ripetendosi però “non è ancora il momento”.
Entrò attraverso l’entrata principale dell’edificio antico in cui lavorava, che conservava ancora il fascino della sua storia e rapidamente, si fece risucchiare da studenti, lezioni, ricerche, telefonate e pensieri. In pausa pranzo uscì per la solita “boccata d’aria” prima del pranzo a menù fisso, ma…non ebbe il coraggio di estrarre il pacchetto.
Non era la tosse persistente, né la paura, né la richiesta continua degli altri, era solo quella stupida domanda che, non si sa come, gli si era impiantata quella mattina nel cervello:
“Riusciresti a stare senza?”
Quella sfida con sé stesso lo accompagnò tutto il giorno, e il giorno dopo e quello dopo ancora …fin quando ormai anziano trovò finalmente la risposta.

Parole suggerite da Antonietta Casciani
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento