domenica 15 ottobre 2017

Pesche (serenità e sorriso)


Titolo: Pesche

Stavo imparando a contare il tempo...ogni sua goccia!
Non era difficile bastava dividere i mesi in giorni, i giorni in ore, le ore in minuti e i minuti in sorrisi. Poi bisognava ricordare il motivo di ogni sorriso (quando se ne era trovato uno) e quella era la parte più difficile perché richiedeva memoria, molta memoria, ma la memoria quando si ha fame spesso si confonde! 
Dividendo il tempo, però, stavo imparando anche a osservare come cadono, dalle pesche appena tagliate, le gocce del loro succo: lente! 
Mentre le osservavo, ricordavo le pesche comprate al mercato con la nonna: con lei era una vita diversa, una "vita di pesche", ne compravamo ogni giorno! Solo che da quando aveva deciso di trasferirsi al piano di sopra le pesche non andava più a comprarle e io non ne mangiavo da tanto tempo...
A volte mi mancavano! 
La nonna però mi ripeteva con grande serenità: “Non avere fretta piccola mia, il tempo cambia i sorrisi. Bisogna essere pazienti e tutto si trasformerà nella tua una pesca!” 
“O in qualcosa di simile”, pensavo tra me e me sorridendo. Poi cercavo di ricordare quei sorrisi nei miei conteggi del tempo...

Parole suggerite da Marisa
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento