venerdì 24 novembre 2017

Black Friday (passero e poesia)


Titolo: Black Friday 

Il luccichio delle luci non cambia l'odore del pino: lo coccola, lo avvolge, lo accoglie, ma non lo cambia. La poesia degli aghi resta ferma tra i pensieri, li sorregge, cosí come sorregge il vento che gli passa attraverso... 
Il nido del passero in una casetta di legno non modifica l’emozione della schiusa, né il suono del pigolio dei piccoli…

Il tulle rosa di una ballerina, la vernice cromata di un’auto, il luccichio di una moneta, la copertina di un libro, la copertina di un mondo… 

Esterno vestito da occhi interni che hanno dimenticato dove si trovavano. Esterno che trasporta pensieri lontani per allontanare quelli vicini. 


Per lei quel giorno non fu così: tra le corse all’oro e le luci intermittenti, lei fu fortunata e trovò un vero tesoro! Si trattava di un sassolino bianco, liscio, piccolo, in grado di lasciare delle tracce sul pavimento. Si accorse subito di quanto fosse speciale perché, calpestandolo con il piede, questo lasciò un piccolo segno del loro incidente: non indelebile, ma definito! 
Lo conservò gelosamente per tutto il giorno nella tasca del suo pantalone verde, e aspettò, paziente, il suono della campanella. Quando incontrò sua madre fuori scuola, piena di orgoglio, glielo mostrò. Insieme concordarono rapidamente di doverlo custodire nella "cassa dei tesori" che giaceva sotto al suo letto. 
Fu un giorno molto emozionante!

Parole suggerite Angelo Guarnieri
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!


0 commenti :

Posta un commento