venerdì 5 gennaio 2018

Riflessi (noi e caffè)



Nella grande vetrata del bar che dava sulla strada potevo vedere il nostro riflesso chiaro e definito: noi due in un caffè del centro, con tavolini in mogano e divanetti in pelle scamosciata bordeaux.
Un luogo lussuoso ma sintetico, all’apparenza accogliente ma nei fatti finto, costruito a misura dei sogni di tutti.
Il nostro riflesso però, quello, aveva qualcosa di diverso: una certa luce! Colori confusi e capelli imprevedibili… posizioni scomposte, parole piccole.
Noi due seduti insieme in quel bar del centro: per la prima volta...
Mentre ci osservavo riflessi, tu mi guardavi non sapendo di non essere visto: sul tuo viso curiosità e attenzione, sul mio un tenero sorriso avvolto da lieve stanchezza.

Non so quanto a lungo restammo in quel bar, so solo che cercai di respirare ogni momento di quella nuova immagine, e senza dubbio lo facesti anche tu.
Poi d’improvviso crollasti tra le mie braccia in un sonno profondo e tranquillo. Finii lentamente il mio infuso, chiusi gli occhi qualche istante per riposare prima di rivestirci e uscire insieme in quella fredda giornata d’inverno.

Parole suggerite da Silvia Repetto
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento