martedì 9 gennaio 2018

Una capra azzurra (capra e azzurra)


«Perché diavolo ti sei andata a mettere così in alto su quella roccia?!»
«Lo domandi perché non sai come sia bello qui su!»
«Certo! Peccato che tu non sappia come scendere!»
«Il cielo sembra ancora più azzurro…»
«Non dire sciocchezze, il cielo è dello stesso colore!»
«Le nuvole sembrano più grandi.. dai sali anche tu?»
«Io? Non sono mica una capra come te, non so scalare!»
«Dai che non sono poi così in alto…Guarda! Si vedono anche i tetti delle case giù in paese…Dai provaci!»
«Faresti prima a dirmi che non sai come scendere e che vuoi che venga a darti una mano…»
«Che pigro che sei, ti sto aspettando!»
Pian piano il giovane pastore si arrampicò tra le rocce e raggiunse la capra.
«Che spettacolo! È meraviglioso!»
«Te l'avevo detto!»
«Sembra che il cielo sia più…»
«Azzurro
«Sì, azzurro e le nuvole…»
«Siano più grandi!»
«E i tetti…»
«Cosa fai ripeti? Dai, che adesso dobbiamo scendere!»
Il pastore guardò in basso ed ebbe un lieve brivido di vertigine.
«Sali sulla mia schiena che ti riporto giù!» Disse allora la capra.
«Ma se non sapevi scendere?»
«Questo lo hai detto tu!»
«E allora perché mi hai chiamato?»
«Per farti vedere l'infinito! »

Parole suggerite da Pier Lorenzo
Se anche tu hai voglia di inviarmi le tue 2 parole Clicca qui!

0 commenti :

Posta un commento